News

17 Novembre: Giornata Mondiale della Prematurità

 In occasione della
GIORNATA MONDIALE DELLA PREMATURITÀ
17 Novembre 2018 – ore 17:00
c/o laFeltrinelli Piazza Duomo – Milano
si terrà l’incontro
OSTEOPATIA E MULTIDISCIPLINARIETÀ
Ricerca, Clinica e Supporto: conTATTO sostentiAMO la salute dei più fragili
Impegno e risultati del Progetto RAISE – www.theraise.org

 clicca e  SCARICA LA LOCANDINA

La nascita di un figlio, è un evento idealizzato da ogni genitore come un momento idilliaco che esplode di felicità all’attesissimo primo sguardo e al primo abbraccio, momenti in cui si realizza davvero cosa significhi essere madre o padre. Momenti in cui per il bambino avviene il così detto imprinting.
1 bambino su 10 nasce prematuro.
Per i genitori di bimbi nati prematuri e per gli stessi piccoli guerrieri non è così: tutto questo non è concesso. Tutto è diverso.
Ma soprattutto la prematurità può causare deficit e complicanze anche in fase di crescita, perché nascere troppo presto vuol dire farlo quando gli organi indispensabili alla vita non sono ancora completamente formati.
La Ricerca ha reso evidenti i benefici del Trattamento Manipolativo Osteopatico sul bambino prematuro, primo tra tutti: tempi di degenza in TIN più brevi.

Intervengono

Andrea Manzotti – Osteopata e Direttore del Progetto RAISE
Gianluca Lista – Direttore Neonatologia Patologia e TIN, Ospedale Buzzi e Referente scientifico e clinico RAISE
Francesco Cerritelli – Presidente Fondazione C.O.ME. Collaboration ONLUS
Marcello Florita – Psicologo e Psicoanalista, autore del libro “Come respira una piuma
Alessandra Cassinelli – per ATTILIO che, con Lapis Edizioni, sostiene RAISE

OSTEOPATIA E MULTIDISCIPLINARIETÀ – Ricerca, Clinica e Supporto vuole essere un momento di informazione sugli sviluppi dei trattamenti multidisciplinari in ambito pediatrico, ma soprattutto di confronto aperto con la platea presente, i professionisti del mondo sanitario ed i genitori, che potranno partecipare con i propri figli seguendo in tranquillità la conversazione grazie allo spazio dedicato ai bimbi.

L’incontro OSTEOPATIA E MULTIDISCIPLINARIETÀ – Ricerca, Clinica e Supporto, sarà l’occasione per presentare un nuovo soggetto di ATTILIO, illustratore ed artista conosciuto a livello internazionale per aver saputo innovare il linguaggio dell’illustrazione italiana. La sua profonda capacità di entrare in sintonia con il mondo dell’infanzia, l’ha portato a supportare il progetto con un libro che verrà editato dalla casa editrice Lapis.

LE GIORNATE DI TRATTAMENTO SOLIDALE nel mese di Novembre
A sostegno della Giornata Mondiale della Prematurità e della Ricerca, sono state promosse le giornate di trattamento solidale che inizieranno il 17 Novembre dalle 10.00 alle 16.00 presso la Clinica MOBi – Milano Osteopatia Bambini, Via Nicola Piccinni 3 – Milano, presso lo studio SOMA.
I trattamenti saranno mirati alle singole esigenze del bambino o dell’adulto. Donazione minima a trattamento € 30
Il ricavato del mese, sarà interamente devoluto a favore del progetto RAISE.
Per prenotare e conoscere tutti gli Studi ed Osteopati aderenti in tutta Italia: www.theraise.org

17 Novembre ore 17.00 presso laFeltrinelli perché partecipare all’incontro (e alle giornate)

Il miglioramento della qualità di vita nel prematuro è una priorità e l’Organizzazione Mondiale della Sanità lo ha definito obiettivo essenziale da perseguire e raggiungere entro il 2035.

RAISE – www.theraise.org – è un ampio progetto innovativo di ricerca di Osteopatia in ambito neonatologico che fortemente persegue questo obiettivo: il lavoro di ricerca è infatti teso a far emergere dati e conclusioni impor¬tanti relativi a tutti i benefici che il trattamento manipolativo osteopatico del neonato prematuro realizza a breve, medio e lungo termine” Sostiene Francesco Cerritelli, Presidente della Fondazione COME Collaboration Onlus, che sostiene il progetto.

Continua Andrea Manzotti, Direttore di RAISE “Il trattamento manipolativo osteopatico è da tempo presente in numerosi reparti di neonatologia dei più importanti ospedali italiani. Rrisultati scientifici concreti documentano miglioramenti sensibili delle condizioni generali del neonato, e segnalano anche che si abbrevia sensibilmente la sua degenza in ospedale con conse¬guente riduzione della spesa sanitaria.
I benefici che derivano dal trattamento osteopatico sono quindi clinici, biologici, socio-famigliari ed economici”.

A tal riguardo Gianluca Lista, Responsabile Reparto Terapia Intensiva Neonatale ICP Ospedale Buzzi e tra i primi a sostenere il progetto, sottolinea: “Sono convinto che l’osteopatia stia dando un contributo importante all’approccio multidisciplinare che abbiamo in Terapia Intensiva Neonatale, penso inoltre che possa dare un grosso contributo allo sviluppo della ricerca in ambito clinico”.

L’aspetto di confronto e collaborazione multidisciplinare è volutamente rispettato anche nell’incontro che si terrà il 17 Novembre alle ore 17:00 presso laFeltrinellli di piazza Duomo a Milano.
Non è un caso la partecipazione di Marcello Florita a OSTEOPATIA E MULTIDISCIPLINARIETÀ – Ricerca, Clinica e Supporto.
Psicologo e psicoanalista, Marcello è soprattutto padre di due gemelli nati alla 28° settimana; l’autore di “Come respira una piuma“, porterà la propria esperienza traducendo i vissuti e i dolori di un genitore prematuro “Diventare genitori prematuramente è un’esperienza dolorosa ma difficile da tradurre. La nascita di un bambino prima del tempo non permette di vivere a pieno la scoperta del proprio figlio. Questo comporta spesso una difficoltà ad attivare il processo di costruzione della genitorialità e delle sofferenze indicibili a sé stessi e agli altri”.

Il progetto è attivo anche al di fuori dell’ambito ospedaliero, i neonati e i bambini con disabilità in età pediatrica, possono essere seguiti anche dopo le dimissioni, grazie ai differenti centri aderenti al progetto RAISE presenti sul territorio nazionale. Osteopati con esperienza professionale di alto profilo si occupano di garantire trattamenti osteopatici gratuiti. www.theraise.org/altre-sedi

Inoltre l’intervento di figure professionali tra cui musicoterapisti, psicologici, logopedisti, per dare supporto ed offrire una consulenza mirata, contribuisce alla cura del bambino e ne migliora lo sviluppo motorio e cognitivo. Il bambino ottiene benefici a livello di comportamento sociale, e di migliore qualità della vita.

Le donazioni per l’attività di ricerca scientifica sono deducibili al 100%.

RAISE è un progetto della Fondazione C.O.ME. Collaboration ONLUS secondo cui la conoscenza condivisa, attraverso esperienze e competenze, aiuta ad avere un pensiero libero creando speranza ed autentica solidarietà.
La Fondazione C.O.ME. ha inoltre l’obiettivo di svolgere attività di fund-raising destinate a stanziare le ricerche stesse, ed è ente beneficiario inserito negli elenchi del DPCM del 12.10.16 di revisione annuale del DPCM del 08.05.2007 (G.U. n. 268 16.11.16 .e n. 290 del 13.12.16). www.theraise.org/progetto/come-foundation-onlus/

Per Informazioni
Media: Emanuela Lodolo – e.lodolo@artemida.it – 02.67733045 – 333.2648370
RAISE: info@theraise.org
Fondazione C.O.ME. Collaboration Onlus: info@comecollaboration.org

Un pensiero su “17 Novembre: Giornata Mondiale della Prematurità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *